Leggi il nostro manifesto

Bastano piccoli gesti per fare la differenza, stiamo aspettando il TUO!


Quando in valigia si mette il Made in Italy

Posted on by ITALIANS DO IT

Una piccola boutique di Treviso ha scelto di vendere solo moda mare italiana, sfidando la concorrenza commerciale (anche online)

Quante volte vi è capitato di camminare sulla spiaggia e incontrare qualcuno con il vostro stesso costume? Coincidenza o conseguenza dell’affermarsi selvaggio di franchising e marchi low cost anche nel beachwear?

Di solito vi presentiamo la storia di aziende che producono in Italia, ma oggi vi vogliamo raccontare la scelta di chi sta dall’altra parte, quella di un commerciante che da anni scommette sul Made in Italy.

Nell’ambito della moda quello dei costumi da bagno è un settore molto particolare, per lo più retto da una serie di studi di design specializzati nel settore. Distinguere il vero made in Italy nel beachwear è difficile: il design è infatti sempre italiano, ma quando si tratta di produrre grandi quantità anche la catena dei bikini passa spesso dal sud-est asiatico. Che si tratti di una fase della lavorazione o della provenienza dei tessuti, non esiste ancora un’etichetta che garantisca la “filiera” di produzione italiana del costume che indossiamo.
Per fortuna ci sono ancora stilisti che puntano sull’originalità, sulla crezione di pezzi unici, sull’amore per i materiali di qualità: non stiamo parlando di utopie, e in questa piccola boutique Marè Beachwear di Treviso ne abbiamo la prova.

Marè Beachwear ha scelto di diventare il punto di riferimento della moda mare a Treviso e ora, grazie al nuovo online store, anche in rete. La boutique Marè lavora nel settore underwear e beachwear da oltre 100 anni e Guido Pomini, proprietario del negozio, ha trasformato la storica ditta di famiglia in un angolo di moda mare – da qui Marè Beachwear – esclusiavemente italiano. Marè Beachwear propone articoli da mare ricercati, per chi intende coniugare qualità, estetica e raffinatezza. Guido ha fatto una scelta accurata dei marchi in vendita, tutti italiani, tra cui quelli di tre stiliste che producono in Italia e che Guido ha ospitato a giugno nella sua boutique trevigiana: Raffaela D’angelo, Emamò e Flavia Padovan.

Pazzia o ferma convinzione che il Made in ITaly è meglio?
Per dirla con le parole di Raffaela D’Angelo: questa estate scegliete non solo la femminilità, la vestibilità e la comodità, ma soprattutto la “qualità, perchè il mio made in Italy è molto ricercato e vorrei che la donna apprezzasse la qualità del prodotto che indossa”

Lasciamo a voi giudicare…date un’occhiata a www.marebeachwear.com chissà che troviate qui l’idea originale per distinguervi quest’estate.

© Copyright - Riproduzione Riservata

comments powered by Disqus